Installare una distro su VirtualBox

Da LUG Roma Tre Wiki.

Se avete voglia di provare un sistema operativo GNU/Linux, senza installarlo nel vostro computer, avete due possibilità:

  • Avviare il sistema operativo in modalità "live";
  • Installare il sistema operativo su una macchina virtuale.

Vediamo come provarlo su una macchina virtuale.

Che cos'è una macchina virtuale?

Una macchina virtuale è un programma che simula un computer. Questo programma ci permette di creare tutte le macchine virtuali che vogliamo, e di installare su ognuno di essi il sistema operativo che vogliamo.

Ogni macchina virtuale che il programma crea, si trova in un ambiente isolato: quello che succede nella macchina virtuale, rimane nella macchina virtuale. Quindi non dovete assolutamente temere di fare casini col vostro computer!

Se volete quindi provare un sistema Linux da Windows potete scaricare questo programma, installare il sistema operativo di vostra scelta, e poi usarlo come se sul vostro computer ci fosse veramente installato Linux.

Esistono diversi programmi per la virtualizzazione, quello che useremo noi si chiama VirtualBox.

Occorrente

Prima di tutto avremo bisogno di scaricare VirtualBox gratuitamente dal sito web. Avremo bisogno della ISO di un sistema operativo. In questa guida creeremo una macchina virtuale con Fedora quindi procuriamocelo dal sito ufficiale di Fedora.

Abilitate ORA le estensioni di virtualizzazione Intel VT-x sulle impostazioni BIOS/UEFI se la vostra CPU le supporta!

Procedimento

Creazione macchina virtuale

  • Installiamo il programma VirtualBox e apriamolo;
  • Clicchiamo in alto a sinistra su "Nuovo";
  • Inseriamo un nome che vogliamo - "Fedora" - e il programma dovrebbe già suggerirci il tipo e la versione. Altrimenti mettiamo tipo Linux e versione Fedora (32 o 64 bit a seconda della versione che avete scaricato);
  • Clicchiamo "Avanti", e in questa finestra ci chiede la dimensione della RAM. Visto che stiamo creando un computer virtuale, dobbiamo dare alcune specifiche fra cui appunto la dimensione della RAM;
  • Diamogli almeno la quantità di memoria consigliata dal programma, e clicchiamo su "Avanti";
  • Lasciamo "Crea subito un disco fisso virtuale", e clicchiamo su "Crea";
  • Lasciamo VDI e andiamo "Avanti";
  • Mettiamo "Alloca dinamicamente" e andiamo avanti;
  • Lasciamo come nome quello che ci suggerisce ("Fedora" nel mio caso), e scriviamo la dimensione dell'hard disk virtuale che vogliamo dargli. Come suggerisce il programma, la dimensione che impostiamo è il limite sul totale dei dati che la macchina sarà in grado di archiviare su disco; è consigliato dare più dello spazio necessario al solo sistema operativo;
  • Dopo aver cliccato su "Crea", abbiamo creato con successo la nostra macchina virtuale.

Adesso che abbiamo creato un computer virtuale, proprio come in una vera macchina, avremo bisogno di installare un sistema operativo per poterlo usare.

  • Clicchiamo sulla macchina virtuale appena creata, e poi su "Avvia" in alto;
  • Il programma ci chiede di selezionare un disco di Avvio. Clicchiamo a destra di "Lettore host" sulla cartella con la freccia verde verso l'alto;
  • Selezioniamo la ISO di Fedora scaricata prima e clicchiamo su "Avvia".

Installazione del sistema operativo

  • Avviando la ISO, dovremmo ritrovarci davanti ad una schermata in cui si devono configurare le prime proprietà; scegliamo quindi "Install to Hard Disk" (Tranquilli, la lingua italiana arriva al prossimo punto!);
  • Dalla finestra che ci appare, dovrebbe essere già selezionato Italiano -> Italia; in caso contrario, cerchiamolo dalla lista e selezioniamolo;
  • Nella schermata successiva ci sono impostazioni di riepilogo:
    • La tastiera dovrebbe essere impostata sulla lingua italiana;
    • Il fuso orario dovrebbe essere impostato su Europa/Roma;
    • La destinazione dovrebbe essere Partizionamento Automatico - In particolare, occuperà tutto lo spazio di memoria del disco virtuale creato prima;
    • "Rete & Nome Host" dovrebbe essere cavo connesso - se il nostro pc è connesso a internet;
  • Infine, clicchiamo su "Avvia installazione".

Mentre Fedora viene installato, possiamo configurare il superutente e il nostro utente. Scegliamo una password per l'utente root, e impostiamo il nostro utente impostando il nome, l'username e la password.

Una volta terminata l'installazione, dovremo riavviare la macchina. Prima di farlo però, rimuoviamo l'iso dall'entrata CD virtuale.

Complimenti! Avete creato una Macchina Virtuale e avete installato Fedora! :) Buon divertimento!